Gelatieri per il Gelato: Giuseppe Zerbato

Giuseppe Zerbato (da Vicenza)

Il gelataio di Vicenza – viale Crispi, 57 – Vicenza (Veneto)

“La mia esperienza di gelatiere inizia nel 1990 quando insieme a mia moglie abbiamo deciso di aprire una piccola gelateria d’asporto. La nostra decisione non era dettata dalla passione per il gelato ma bensì dal desiderio di creare una nostra attività, dove poter indirizzare la nostra passione per il lavoro e la voglia di stare insieme. Non avevamo nessuna esperienza ne come gelatieri ne come imprenditori. Dopo alcuni giorni di esperienza in un laboratorio artigianale, aprimmo la nostra prima gelateria “Il Gelataio” a Valdagno un piccolo comune in provincia di Vicenza. Non avevo un modello a cui ispirarmi, per me prima di tutto era produrre un buon gelato e non importava con cosa o come, ma che il risultato fosse buono. Il laboratorio dove avevo fatto la breve esperienza usava esclusivamente semilavorati di una famosa ditta e consideravo buono il gelato per il mio palato di allora. Di conseguenza iniziammo utilizzando i prodotti di questa azienda con cui in seguito collaborai. Grazie all’esperienza maturata come dimostratore in aggiunta a vari corsi di formazione, la consulenza di un pasticcere, che in qualche anno è riuscito a insegnarmi le basi della pasticceria e cioccolateria, in poco tempo il lavoro in gelateria aumentò in modo esponenziale, tanto che dopo 5 anni pensammo di vendere tutto per gli insostenibili ritmi di produzione.

Fu in quel momento di crisi che insieme a Francesca decidemmo di aprire una nuova gelateria a Vicenza, mantenendo il nome della prima che rimase a mia moglie. Nel ’96 aprimmo “Il Gelataio” di Vicenza e da quel momento cominciai un percorso di crescita professionale. La continua ricerca e la collaborazione con altri gelatieri mi portò a eliminare sempre di più i semilavorati e a utilizzare prodotti del territorio ed eccellenze da tutto il mondo. Il 2010 fu l’anno della svolta, cominciai a rinnovare il locale, comunicare in modo corretto, ricercare meticolosamente la qualità in ogni singolo gusto e creare un team di collaboratori sempre più specializzato.

Nel 2014 abbiamo aperto un altro punto vendita a Valdagno, paese dove tutto era cominciato. Nel 2015 contro il parere di tutti i miei collaboratori feci la scelta di dedicarmi completamente al mondo del gelato, togliendo la parte del laboratorio di pasticceria che ormai per la mole di lavoro occupava gran parte del mio tempo. Rinnovai la zona vendita con un angolo dedicato alle intolleranze e diete particolari, ampliai la parte dedicata al gelato classico emettendo a vista tutto il processo di lavorazione, rinnovai tutta la parte dedicata allo yogurt soft, uno dei nostri fiori all’occhiello.

E’ stato un investimento impegnativo sia dal lato economico che di energie, creare tutto questo in entrambi le sedi, ma il risultato sia economico ( a parte le tasse ) che le soddisfazioni sono state incredibili. In questi ultimi anni il mio impegno è di cercare l’eccellenza in ogni prodotto a cui lavoro, tutte le ricette partono dal singolo ingrediente e naturalmente sono in continua evoluzione. Spendo molto del mio tempo a provare e riprovare ogni singolo gusto, e prima di arrivare al banco viene assaggiato da tutti i collaboratori.

La mia convinzione di adesso è che non basta far un buon gelato, ma se non si regala un momento di gioia e di emozione, se in quel gusto non si riconosce l’unicità, la qualità e la passione che c’è dietro a tutto questo, significa non aver fatto bene il nostro lavoro.

Per dare un prodotto eccellente sono convinto che non basti la qualità degli ingredienti o l’esperienza del maestro gelatiere, ma ci vuole anche una buona qualità nel rapporto tra chi lavora per creare questo prodotto. Una giusta dose di gratificazione, di soddisfazione e di umanità, credo siano le basi per creare un team dove non solo la qualità del prodotto possa crescere, ma ogni singolo partecipante al progetto possa trovare una sua dimensione di crescita e di passione per il lavoro che sta svolgendo. L’impegno e la trasparenza ha fatto sì che la nostra qualità e professionalità sia riconosciuta dalla maggior parte dai clienti e che ogni giorno alla nostra clientela abituale se ne aggiunga di nuova, sia della zona, che da fuori città, oltre a tanti stranieri (spinti da blog di chef stranieri, società di viaggi, guide turistiche e vari social network).