Gelatieri per il Gelato: Fabio Bracciotti

Fabio Bracciotti (da San Benedetto del Tronto)

 Sorbetteria Crème Glacée – via Luciano Gabrielli, 8 – San Benedetto del Tronto (Marche)

Frequento studi con indirizzo artistico, diploma con indirizzo architettonico, per poi conseguire il diploma di laurea in pittura all’accademia di belle arti di Bologna, proprio negli anni universitari, inizio a provare un forte interesse nel mondo del gelato, i miei primi approcci nascono imbattendomi casualmente nel testo di Luca Cavaziel, la sua lettura mi apri uno scenario inedito e affascinante, scopri che il gelaterie è una figura diversa dal luogo comune che in genere si ha, bisogna avere conoscenza tecnica e scientifica della materia prima …Comunque finita l’esperienza universitaria, inizio a lavorare come arredatore di interni per ben 12 anni, anni dove però con alti e bassi la passione per il gelato continua, decidendo così di formarmi attraverso corsi e poi formazioni personalizzate con maestri gelatieri, nel 2013 ho sentito il bisogno di mettere in opera la conoscenza che avevo appreso fino a quei giorni, l’esperienza di arredatore mi è servita per completare il lato di progettazione e vendita che nel nostro settore ha molta importanza.

bracciottiNasce nel giugno del 2013, la sorbetteria crème glacée, con l’obiettivo di inserire nel mercato una produzione artigianale di altissimo livello, la trasformazione della materia prima viene totalmente realizzata nel laboratorio all’interno del punto vendita, caratterizzato dalla massima trasparenza nei confronti della clientela, la quale è messa in condizione di potere visualizzare la produzione sia dall’esterno tramite le vetrine che dall’interno del punto vendita.

Laboratorio “TRASPARENTE” è la definizione del luogo, dove realizzo la pura artigianalità del gelato, amo la trasparenza del fare e del dire, i clienti hanno il piacere di vedere anche esternamente attraverso tre vetrine tutte le attrezzature e l’utilizzo delle materie mentre il punto vendita è aperto, per questo motivo la produzione viene eseguita solo negli orari di apertura al pubblico fino a chiusura, si ha così il piacere di gustare il prodotto vedere la sua realizzazione in ogni momento, con questo concetto amo dialogare con i miei clienti.

Cerco di realizzare ricette innovative e inusuali, attraverso la propria conoscenza e la continua ricerca sulle materie prime ho l’obiettivo di portare innovazione, ad esempio, sono due anni che presto attenzione a persone con problemi come il diabete o celiachia, che ho affrontato attraverso lo studio di zuccheri con basso indice glicemico e la scelta di materie prime prive di glutine, questo consente la fruibilità del prodotto, per una clientela più vasta e il miglioramento di un’immagine grazie all’attenzione apportata a persone con problemi di salute.

La scelta di entrare a far parte di Gelatieri per il Gelato, è la conseguenza logica di questa mia filosofia, con estrema umiltà attraverso il confronto con maestri gelatieri presenti nel gruppo, spero di potere diventare un tassello importante per la difesa del gelato artigianale, dove in un mercato così difficile e privo di distinzioni professionali, abbiamo la necessità di definire il gelato artigianale e i suoi professionisti.