Gelatieri per il Gelato

Movimento Culturale di valorizzazione del Gelato Artigianale di tradizione italiana

Assemblea del 09/04/2017

Svolgimento della giornata:

  • 10,00 – 13,15               Assemblea dei Soci con discussione dell’ODG
    • Breve pausa pranzo
  • 14,00 – 15,45              Focus sulla stabilizzazione del gelato (con Arnaldo Conforto)
    • Pausa
  • 16,00– 17,30               Comunicazione social con collegamento a cura di Gabriella Monaco
    • Trasferimento
  • 18,30 – 20,30              Team Building presso Xcalibur (struttura esterna)
    • Trasferimento
  • 21,00 – 22,30              Cena in trattoria Bolognese

Inizio dei lavori previsto per le ore 10,00

ODG:

  1. Bilancio 2017 e impegni economici per il 2018 (approvazione), proposta della campagna: porta un gelatiere in GxG, per aumentare il gruppo in termini di importanza numerica e poter far fronte serenamente agli impegni economici programmati.
  2. Presentazione Responsabili territoriali operativi:
  • D’Ambrosio – Nord (Friuli, Lombardia, Veneto e Trentino): 15 associati.
  • Rossi – Centro/Sud (Abruzzo, Lazio): 13 associati
  • Flamingo – Sud e Isole (Puglia, Sicilia, Sardegna): 9 associati
  • Bracciotti – Centro/Nord (Marche, Toscana, Emilia Romagna, Liguria): 15 associati

Consegna materiale ai nuovi associati e calendario eventi da maggio a Settembre (focus sull’evento di  Pescara).

  1. Presentazione “Operazione Trasparenza” con indicazioni pratiche sul Cartello ingredienti. In coda la valutazione della gelateria sul nuovo manuale slow food del gelato: indicazioni per ottenere le giuste valutazioni da parte dei clienti.
  2. Proposte di variazione al codice con discussione e votazione.
  3. Varie ed eventuali

Questi sono gli appunti del Presidente

Punto 1

Approvazione del bilancio. Abbiamo, per necessità, dovuto cambiare il commercialista nel mese di gennaio 2018, quindi tutte le operazioni e i conteggi 2017 sono attualmente al vaglio del nuovo studio, che entro il mese di giugno ci renderà edotti sulla situazione  contabile dell’associazione. Il nuovo studio ha dovuto rifare tutto il lavoro per permetterci di inquadrarci in un nuovo sistema di contabilità, più conveniente a noi come associazione. Nelle prossime settimane riceveremo la situazione contabile dettagliata e definitiva e, se troveremo oggi un candidato, passerà tutto al nuovo Tesoriere (che non posso essere io per mancanza di tempo).

L’approvazione del bilancio sarà quindi spostata avanti nel tempo e fatta per via telematica, inviando il resoconto a tutti i soci.

Abbiamo necessità di aumentare il capitale per far fronte ai nostri impegni economici di gestione e comunicazione.

Se ogni associato segnala, sponsorizza e si prodiga per l’affiliazione di un nuovo gelatiere meritevole, il gruppo cresce di importanza e visibilità. Questo aiuta anche ad affrontare serenamente gli impegni economici presi.

Punto 2

Visto l’aumentare delle attività e la necessità di coinvolgimento degli associati a livello operativo locale è stato istituito un gruppo di lavoro di 4 figure a sostegno delle attività dell’Associazione.

I responsabili di zona si faranno carico di interagire con i soci della propria area di competenza assistendoli nei progetti come:

  • Promuovere a livello locale ”Operazione Trasparenza”
  • Coordinarsi con coloro che vorranno proporre “Impariamo il buon gelato” (progetto per le scuole o da proporre in ambito di attività comunali)
  • Visite dei “Gelatieri on Tour”, per conoscere meglio gli associati e vedere come lavorano
  • “Il buono del gelato 2018” con Lega Pro per Unicef (da svolgersi a Pescara e poi in ciascuna gelateria del circuito)
  • Eventi di carattere locale a cui potranno partecipare rappresentanze dei GxG
  • Affiliazione di nuovi associati (soprattutto nelle Regioni scoperte)

L’ultimo punto ha l’obiettivo di raddoppiare, nell’anno in corso, l’attuale numero di associati, seguendo l’assunto che ogni appartenente al movimento GxG dovrebbe portare almeno un nuovo associato, sempre seguendo le regole del codice etico. I responsabili territoriali hanno quindi l’obiettivo di raddoppiare gli associati nella propria zona.

I responsabili di zona pur godendo di una certa autonomia in riferimento alla partecipazione ad eventi locali, saranno costantemente in collegamento con il Consiglio Direttivo, rendendolo edotto in tempo reale delle attività svolte.

Saranno indette periodicamente delle riunioni a cui dovranno partecipare tutti i Responsabili Territoriali. Tali riunioni serviranno per coordinare le iniziative di carattere nazionale, di stilare il programma annuale delle priorità e per verificare il lavoro e i risultati ottenuti.

Punto 3

L’evento a Pescara in programma dal 14 al 17 di giugno richiede una massiccia partecipazione degli associati, poiché è il primo evento organizzato dai GxG, preludio di un evento più grande da mettere in programmazione per il 2019 e che negli obiettivi dovrà coinvolgere tutte le città italiane che hanno una squadra di calcio della Lega Pro.

Siamo coscienti di essere già in piena stagione e quindi l’impegno di partecipazione terrà conto di ciò. Infatti organizzeremo l’evento in modo da impegnare fisicamente ciascun gelatiere solo per mezza giornata tra giovedì e sabato mattina.

Il dettaglio del programma che è coordinato da Gabriella Monaco, prevede eventi di Lega Pro e del Comune di Pescara in un coordinamento complesso, all’interno del quale noi siamo stati inseriti ed avremo uno spazio mediatico molto importante.

In sostanza cosa si chiede ai gelatieri iscritti ai GxG?

Ognuno dovrà presentare il proprio gusto nella postazione dello show cooking in un tempo massimo di 30 minuti.

Se ci sono preparazioni elaborate dovrà effettuarle in maniera preventiva. La ricetta di 3 kg massimo, sarà spiegata in chiaro e potrà avere il supporto di un assistente (coinvolgendo l’istituto Alberghiero locale). Queste presentazioni inizieranno il giovedì mattina ed andranno avanti fino alla conclusione di tutti gli elaborati.

Una giuria tecnica assaggerà gli elaborati e decreterà il vincitore.

Ogni presentazione verrà ripresa in diretta streaming e postata sui social.

Ci sarà un sistema di votazione di tutti i video.

L’obiettivo è trovare un gusto di gelato come “Abbraccio Mediterraneo” del 2017, che abbia delle componenti di:

  • Creatività
  • Simbologia sociale
  • Etica e qualità
  • Deve essere buono anche per i bambini!

Ogni partecipante al contest contribuisce con 100 euro per la raccolta Lega Pro per Unicef.

Verrà fatta una pre-selezione con gli elaborati su file, da spedire ad una casella di mail dedicata.

La partecipazione è aperta a tutti, ma ai GxG sarà riservata una corsia preferenziale. Su 30 partecipanti 2/3 devono essere GxG.

La premiazione verrà fatta durante la finale di calcio il sabato pomeriggio nello stadio di Pescara.

A contorno di questo evento ci sarà una mostra, un mercato, dei concerti musicali, e degli eventi dedicati ai bambini (con 500 partecipanti coinvolti da Lega Pro).

Il programma dettagliato con orari è in fase di elaborazione e verrà comunicato nei prossimi giorni.

Punto 4

Risultati dell’analisi dei cartelli ingredienti inviati, puntualizzazione delle modalità di compilazione (che dovrebbero già essere acquisite) e di esposizione. Formazione del personale (vademecum).

Presentazione del kit che verrà inviato entro fine aprile. Il costo netto di produzione di ciascun kit sarà di 25,00 euro + IVA. Ogni associato ha diritto a un solo kit, quindi chi ha più gelaterie può chiederne di aggiuntivi pagando la differenza.

Originariamente la maglietta t-shirt dedicata non era inclusa, ma abbiamo successivamente deciso di includerla nel kit e raccogliere le taglie tra gli associati.

Data la grande importanza dell’evento “Operazione Trasparenza” e il suo impatto mediatico è necessario che ogni gelateria si metta in regola con la comunicazione del cartello ingredienti entro il 7 di maggio.

A supporto indiretto di questa campagna ci sarà la pubblicazione del manuale “Il mondo del Gelato” edito da Slow Food editore e distribuito presso tutte le più importanti librerie d’Italia. All’interno di questo manuale si parlerà anche di trasparenza e di parametri di valutazione di una gelateria da parte dei clienti.

I GxG sono quindi invitati a prepararsi all’analisi della propria gelateria, leggendo attentamente in anteprima la dispensa, ricavata dal libro e che viene inviata anche via mail a tutti gli associati.

Punto 5

Le regole da seguire nel codice etico dal punto di vista produttivo riguardano la produzione di gelato, granite, ghiaccioli, frappé, gelato o yogurt soft e pasticceria fredda. Ovvero tutte le preparazioni artigianali che vengono svolte normalmente nel proprio laboratorio.

All’interno del codice occorre distinguere tra questo e il servizio ai tavoli che può essere integrato con decorazioni non prodotte in gelateria e che potrebbero essere fuori dai parametri del codice.

Anche i coni e le cialde non dovrebbero rientrare nel codice. Naturalmente per coerenza bisognerebbe cercare di rimanere nei limiti del codice anche con quei prodotti che si acquistano già preparati.

Tali prodotti verranno identificati in un elenco di prodotti accettati, tollerati (fino ad una certa percentuale) e assolutamente esclusi. Si tratta di topping, granelle colorate, alcolati industriali che vengono impiegati come inclusioni nelle coppe servite al tavolo.

Il codice non si applica in modo globale su tutti i prodotti in vendita, laddove ci sia il bar con somministrazione di prodotti commerciali (merendine, caramelle, ecc…).

Uno degli impegni del Movimento è quello di identificare fornitori “virtuosi” da cui potersi approvvigionare dei prodotti in linea con il nostro codice in modo da raggiungere un domani il 100% dell’aderenza ai precetti del codice, anche per i prodotti non creati in laboratorio.

Questo potrà portare alla creazione di un gruppo di acquisto che dovrà essere seguito da un responsabile operativo.

Abbiamo attualmente alcune aziende virtuose con le quali stiamo cercando di collaborare.

In allegato ci sono le variazioni al codice che cercano di migliorare la forma e l’interpretazione delle regole adottate e che sono state votate dalla maggioranza dei soci presenti in aula per alzata di mano.

FORMAZIONE INTERNA

Arnaldo Conforto

Dopo l’Assemblea c’è stato un interessante intervento di Arnaldo Conforto sulla stabilità del gelato. C’è la registrazione audio: 

Un altro interessante intervento è stato quello sulla comunicazione social a cura di Monaco ADV che ha evidenziato alcuni punti fondamentali da applicare nella corretta gestione delle pagine social delle gelaterie. Ci sarà un articolo specifico con i punti essenziali sul nostro blog.

A fine riunione abbiamo raccolto le impressioni a caldo di tutti gli associati intervenuti (in modo anonimo) per poterci migliorare nel futuro. La domanda è: cosa ha funzionato (ti è piaciuto) della riunione e cosa cambieresti.

Questo è ciò che è emerso sulla qualità del nostro incontro:

Cosa ha funzionato Cosa cambieresti che non ti ha soddisfatto
La tempistica La durezza delle sedie
Ha funzionato bene tutto La barba di Cutelli
La partecipazione Chiarimenti sugli ingredienti
Confronto e analisi delle problematiche comuni Il tempo a disposizione per discutere senza rimandare altri aspetti importanti
Organizzazione, chiarezza dei discorsi, clima di rispetto, informativo Non mi viene in mente niente intanto
Scambio di idee e illustrazione programma Da migliorare il supporto sul codice di persone specializzate, non lasciare dubbi alla compilazione
Brainstorming, condivisione di idee, modalità di organizzazione Migliorare argomentazioni di ogni gelatiere con eventuale spiegazione già in ODG
Confronto costruttivo Il periodo un po’ proibitivo, si dovrebbe anticipare il periodo, oppure posticipare per considerare una maggiore partecipazione
Chiarezza degli argomenti trattati Anticipare i documenti analizzati nel corso della riunione (quando possibile)
Tutto ok
Esposizione snella degli argomenti, partecipazione corale Vogliamo la colazione compresa!!!
Migliorare le hostess, i tempi
Solo positività La consapevolezza etica va divisa dall’imprenditoria
Colazione offerta, vista la levataccia delle 5! Migliorare il codice etico, il fattore umano (collaboratori, fornitori, oltre ai clienti e ai colleghi)
Tutto ok All’inizio della riunione mi piacerebbe che si presentassero i partecipanti perché purtroppo non ho ancora identificato tutti.
Ha funzionato: tempistiche e attrezzature tecnologiche Cosa migliorereste: tutti i presenti!
Comunicazione sul comportamento dei gelatieri Sviluppo approfondito sull’uso degli additivi
Lo spirito partecipativo, la comunicazione Migliorerei le informazioni sulla legislazione
Tempistiche, la voglia di condividere e fare gruppo Avrei gradito una maggiore partecipazione degli associati, quindi un maggiore valore al significato di questo gruppo

Qui di seguito i video dell’Assemblea.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: