Si è tenuto il 22 gennaio scorso il convegno organizzato dai GxG al SIGEP di Rimini dal titolo Successo in Gelateria: Marketing o ricette?

Un appuntamento importante su vari livelli. Intanto ha suscitato un grande interesse e registrato una forte partecipazione di pubblico, sia per i temi di attualità trattati, che per la presenza di un ospite d’eccezione: l’attrice Cristiana Capotondi che è anche vice-presidente della Lega Pro, che da un paio d’anni porta avanti insieme all’associazione dei GxG una raccolta fondi destinata all’Unicef.

Ma partiamo con ordine. Ad introdurre i temi dell’incontro l’Architetto Andrea Langhi presentato dal responsabile Comunicazione dell’Associazione GxG Peppe Flamingo il quale esordisce ponendo l’accento sul fatto che “è la prima volta che un’associazione culturale nel mondo del gelato, prende a cuore i suoi associati dibattendo su temi importanti quali il regalare la miglior esperienza ai propri clienti tramite il Marketing. Come ad esempio attraverso i locali disegnati per regalare la miglior esperienza possibile al proprio cliente e che non siano belli e fini a se stessi, spiegato magistralmente dall’Architetto Andrea Langhi Design.”

L’intervento di Langhi ha portato alla luce il fatto che oggi il design di un locale commerciale deve fare i conti con le nuove esigenze di comunicazione, come ad esempio la pratica di fotografare il cibo e postarlo sui social. Oggi un arredatore deve saper cogliere le opportunità della comunicazione virale e operare per ottimizzare, a vantaggio del brand, la diffusione del materiale promozionale realizzato dagli stessi clienti.

L’Ing. Dino Fratelli ha poi parlato di “online strategy”. Una strategia di comunicazione sul web ha la necessità  di essere misurata e monitorata per poterne sfruttare al massimo le potenzialità. E’ necessario anticipare le esigenze dei consumatori per poter far crescere il proprio brand, per questo bisogna saper leggere i dati per poter sviluppare una strategia di marketing vincente, grazie alla quale segmentare e conoscere meglio la propria target audience, coinvolgerla in maniera più rilevante, veloce e coerente su tutto il percorso di acquisto.

Adottando strategie data-driven si ottengono vantaggi significativi, con risparmi sui costi fino al 30% e aumenti dei ricavi fino al 20%. Fratelli ha poi posto l’attenzione sul modello delle 5 A (Audience, Asset, Accesso, Attribuzione e Automazione) che gli associati GxG potranno consultare nella sezione del materiale didattico di formazione interna.

L’ultimo intervento tecnico è stato quello della Dottoressa Gabriella Monaco di Monaco ADV dal titolo Mkt 4.0 strategy: dalla comunicazione al prodotto. Il marketing non è una bataglia di prodotti ma piuttosto di percezioni. I consumatori hanno radicalmente cambiato il loro comportamento nel loro percorso di acquisto: sono più informati, non si fidano della pubblicità, preferiscono leggere commenti di altri clienti e amano i contenuti interattivi. Siamo quindi nell’era del “content marketing”, dove i contenuti sono il mezzo migliore per portare a termine il percorso di acquisto. Inoltre il marketing dei contenuti, oltre ad essere più efficace è anche meno costoso. La Monaco ha poi evidenziato la capacità di alcuni brand di creare neologismi (Scotch, Kleenex, Sofficini), e di utilizzare la legge della sincerità per comunicare fiducia.

Dopo questi interessanti interventi di marketing è stata la volta della cerimonia conclusiva de “IL BUONO DEL GELATO 2018” che ha visto la consegna simbolica dell’assegno di raccolta fondi dei Gelatieri per il Gelato a Cristiana Capotondi, vice-presidente di Lega Pro e alla rappresentanza di UNICEF.

“Esprimiamo grande soddisfazione per un progetto che ha messo insieme due grandi passioni degli italiani, il calcio e il gelato, unite per sostenere progetti di grande valore sociale che Lega Pro porta avanti già da diverse stagioni” ha dichiarato Cristiana Capotondi consegnando la somma a Nicola Brotto, Responsabile Area Sport di UNICEF.
Dopo le foto di rito i presenti hanno degustato il gelato vincente, creato da Lucia Sapia, attuale vice-presidente dei GxG che ha vinto il contest con il suo gusto Delicata Freschezza.

“Il fatto che il contest sia stato vinto da una donna ci fa doppiamente piacere – ha proseguito la Capotondi – anche alla luce dell’impegno di Lega Pro nel valorizzare sempre di più la donna nello sport”.

E proprio in omaggio al calcio femminile è stato creato un gusto particolare dal presidente dei GxG Roberto Lobrano: che “nel colore richiama il verde prato dei campi sul quale sempre più donne, anche grazie ai progetti di Lega Pro, giocano una partita nel segno del buon calcio e di nuove, pari opportunità”, ha commentato la vice presidente.

“Il gusto, un delicato fiordilatte al basilico, bene interpreta la nostra mission fortemente etica”, ha dichiarato Lobrano invitando i gelatieri a una nuova partecipazione solidale, da lui definita “solidarietà commerciale”. “Il  valore simbolico di questa ricetta va anche oltre e diventa un segnale concreto di quanto si possa fare del bene facendo del buon gelato”. Gli ingredienti di questa nuova ricetta, infatti, sono provenienti da produttori segnalati da Slow Food, presente all’evento con una sua delegazione, del territorio duramente colpito dal crollo del ponte Morandi.

“Slow Food ha accolto con entusiasmo l’idea di Lobrano di creare un gelato che, partendo dall’idea di un campo di calcio, ricordi Genova nei profumi e nei sapori, utilizzando il basilico della Val Polcevera, una delle zone rimaste più isolate dalla città”, ha commentato Marlena Buscemi, gastronoma e docente Slow Food. “Sappiamo, per indole associativa, che il cibo non é solo cibo: puó diventare mezzo per comunicare, aiutare o supportare, costruire. Anche per questo la nona edizione di Slow Fish, che si terrà proprio nel capoluogo ligure dal 9 al 12 maggio, intende organizzare e patrocinare varie iniziative a sostegno dei produttori del territorio: mettendo insieme tutti questi elementi un ponte, almeno emotivo e in tempi più celeri, si può ricostruire per tornare ad essere collegati.”

L’evento è stato quindi occasione rimarcare il legame con il territorio che accomuna le iniziative di Lega Pro, la Lega dei Comuni d’Italia, Gelatieri per il Gelato e Slow Food mettendo in risalto il loro impegno sociale.

“Oggi è una giornata da ricordare per il mondo del gelato artigianale” ha concluso Peppe Flamingo, responsabile della comunicazione GxG, “un evento da condividere con i nostri amici associati dibattendo su temi importanti per la nostra crescita, ma che mirino sempre alla massima etica possibile produzione dei gelati, quelli artigianali e buoni per davvero”.

I progetti dei Gelatieri per il gelato per il 2019 sono molti e densi di significato: l’associazione sta crescendo nei numeri e nell’importanza delle proprie attività.

L’invito a iscriversi per contare di più è esteso a tutti i gelatieri che seguono i nostri principi etici e che vogliono portare avanti al cultura del gelato artigianale di tradizione italiana, non solo in Italia!

COME ISCRIVERSI AI GXG?