Il pressapochismo sensazionalista di certi giornalisti è duro a morire, ed ogni tanto qualche pollo in cerca di notorietà copia e incolla notizie pseudoscientifiche e le vomita a titoloni cubitali sulle pagine del web e dei giornali italiani.

Questa volta è toccato al gelato che è stato paragonato, nientepopodimeno, alle peggiori droghe che danno dipendenza. Naturalmente leggendo le fonti americane di questa curiosa notizia ci si rende subito conto che ancora una volta chi scrive spesso non sa leggere!

Comunque per rispondere ad eventuali battutacce sul gelato che darebbe dipendenza ho raccolto alcune opinioni di colleghi che vi metto a disposizione.

Roberto Lobrano

“Le notizie che trovate sotto alcuni link che parlano di gelato che dà dipendenza sono state estrapolate da una ricerca fatta negli USA sull’effetto del gelato americano paragonato al cosiddetto cibo spazzatura.

La traduzione in italiano dell’articolo pubblicato sul sito on-line americano ABC NEWS fa intendere che il nostro gelato è troppo ricco di grassi e zuccheri, addirittura viene accostato al cosiddetto “cibo spazzatura”.

Se avete il tempo di dare un’occhiata al suddetto sito (http://abcnews.go.com/Health/ice-cream-addicting-oregon-study-suggests-brain-reactions/story?id=15786564#.T1vMuHl42Sq) vedrete che addirittura l’autore della ricerca non se la sente di concludere che i risultati ottenuti dimostrino che l’ice cream crei dipendenza. Ma tant’è. E i quotidiani di domani e i telegiornali come la prenderanno?

Che ne pensate?

Luigi Biagioni”